Review: Urban Decay – Vice 3

IMG_4090 copia copia

Ecco con un po’ di ritardo la mia recensione sulla Vice 3 di Urban Decay.
I motivi della mia “lentezza” sono principalmente due… In primis non sono riuscita a prenderla quando è stata lanciata in esclusiva sul sito di Sephora, mi sono decisa quando ormai era già sold out (mannaggiaame). Così ho aspettato con trepidazione e l’ho presa quando l’hanno rimessa online, più o meno a metà novembre! Quindi, il secondo motivo del mio ritardo è che, come vi avevo  già accennato nei make up look ed in qualche commento, ho voluto prendermi il giusto tempo per testarla per bene e per utilizzare, almeno una volta, tutte le cialdine.

Ma bando alle ciance e parliamo sul serio di questa meravigliosa palette!

Dal sito Sephora.it : “Dalla stupefacente delicatezza del nero alla luminosità di un bordeaux sorprendente passando per l’intensità di un rosso scuro smoky: con i suoi 20 ombretti assolutamente inediti, la palette Vice 3 esaudisce tutti i desideri!”

Partiamo subito dal packagin. E’ molto diverso dalle sorelline più grandi, la The Vice e la Vice 2, che io non possiedo ma di cui ho a lungo osservato le foto su internet. Se per quelle il colore predominante è il viola, qui troviamo la predominanza del metallo, con delle strisciate di colore al centro, che mettono in risalto la scritta Vice (altra differenza rispetto alle precedenti su cui era inciso il logo UD) di un verde/giallo neon, incastonata come una pietra. La chiusura è a calamita. E la palette risulta molto maneggevole. La troviamo dentro una custodia morbida in tessuto, con cerniera, simile a quelle per contenere pc o tablet, molto utile e comoda se si vuole portare la palette in giro o per sistemare altri prodotti di make up.

IMG_4080 copia
IMG_4082 copia

Una volta aperta ci ritroviamo uno specchio veramente molto grande e comodissimo, i 20 ombretti ed un doppio pennello, sempre color verde/giallo neon, da una parte è per l’applicazione degli ombretti e non è affatto male, soprattutto per creare punti luci sotto l’arcata e nell’angolo interno dell’occhio, mentre l’altra è da sfumatura.

IMG_4087 copia

La Vice, come già detto, contiene 20 ombretti da 0,80 gr. ciascuno, di tonalità esclusive in casa Urban Decay. L’assortimento di colori è sicuramente la cosa che mi ha colpito di più e mi ha spinto ad acquistarla. La trovo una palette decisamente versatile, in quanto si possono realizzare trucchi estremamente naturali o si può giocare con i colori, realizzando make up più particolari ed eccentrici. Carino è anche il posizionamento delle cialdine, che viste in verticale, danno delle line guida per 5 make up look differenti.
L’Urban Decay per questi ombretti ha scelto una nuova tecnologia chiamata Pigment Infusion System, quindi si tratta di veri e propri pigmenti pressati. E’ anche per questo che risultano colori molto pigmentati, setosi e facilmente sfumabili. Dall’altra però, è innegabile che alcuni colori, soprattutto quelli della prima linea, quindi i colori matt, risultano piuttosto polverosi. La durata, in ogni caso, è davvero ottima, soprattutto se utilizzati con un primer.

IMG_4085 copia

Ma vediamo nel dettaglio, ad uno ad uno, tutti i colori:

IMG_4107 copia

-Truth: è un rosa, molto chiaro, opaco, che io utilizzo per lo più per andare ad illuminare l’arcata sopracciliare.
-Undone: è definito come un beige rosato satinato; effettivamente dalla cialdina sembra che ci siano dei leggerissimi glitter, che però vanno completamente via una volta che l’ombretto viene applicato sull’occhio.
-Downfall: è marrone caldo, non troppo scuro, opaco; perfetto come colore di transizione nella piega.
-DTF: è un taupe matt, che mi piace per dare più definizione nella piega e nell’angolo esterno quando voglio un look decisamente naturale.

Questi sono, come già detto, sono i più polverosi. Ma risultano anche essere quelli che mi ritrovo ad utilizzare più spesso, sia insieme per creare dei look naturali, sia singolarmente per illuminare o come colore di transizione, ecc.


IMG_4097 copia
– Dragon: verde acceso shimmer.
– Freeze: per me è un azzurro cielo, metallizzato, con micro glitter.
– Heroine: blu navy leggermente perlato, una volta applicato risulta essere quasi matt; è quello dalla stesura meno omogenea; esclusivamente per gusto personale (sono impopolare e non amo i blu) è il colore che mi piace meno in tutta la palette.
– Brokedown: marrone dorato, quasi senape, con glitter oro.

Questa è la fila che riscontra meno il mio gusto. Anche se poi ho realizzato un make up look (lascio i link più in basso) pochi giorni fa, con proprio questi colori in predominanza, e l’effetto sia generale che come si sposava con i miei colori di occhi e di capelli mi ha lasciato decisamente soddisfatta.


IMG_4100 copia

– Vanity: viola melanzana, metallizzato, con micro glitter; uno dei colori che preferisco.
– Lucky: bronzo acceso metallizzato.
– Reign: marrone intenso satinato; forse avrei preferito questo colore totalmente matt.
– Bobby Dazzle: bianco metallizzato con micro glitter; perfetto per andare ad illuminare l’angolo interno.


IMG_4102 copia

– Alien: rosa pesca con dei bellissimi riflessi oro; a mio avviso è uno dei colori più particolari.
– Alchemy: fucsia intenso satinato.
– Bondage: borgogna intenso shimmer.
– Sonic: color rame metallizzato; un altro dei colori più belli e particolari presenti di questa Vice.

Questa è assolutamente la mia fila preferita, sono i colori che più vanno per questo autunno/inverno, oltre che riscontrare assolutamente i miei gusti personali.


IMG_4106 copia

– Last Sin: champagne con micro glitter; anche questo l’ho utilizzato spesso come punto luce nell’angolo interno.
– Angel: taupe chiaro con glitter argento.
– Defy: taupe scuro satinato; anche questo è uno di quei colori che una volta steso perde completamente la satinatura risultando matt; perfetto per creare definizione nell’angolo esterno e nella piega dell’occhio.
– Revolver: io lo definisco un girgio topo con iridescenze perlate; è un colore che non mi convince al 100%, avrei preferito un nero.

Ultime info tecniche: la Vice 3 è in edizioni limitata, ha un PAO di 12 mesi, ed un costo di 49,90 euro.

Per chi non li avesse visti ecco i due Make Up Look che ho realizzato con la Vice:
Make Up Look: Blue – Green
Make Up Look: Burgundy – Violet

Spero di aver fatto un recensione più dettagliata possibile e che, come sempre, vi sia utile!
Un bacio

Annunci

3 pensieri su “Review: Urban Decay – Vice 3

  1. Pingback: Prime Impressioni: Refil Nabla (Swatches e Comparazioni) | Sere Di Make Up

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...