Review: Urban Decay – Gwen Stefani Eyeshadow Palette

IMG_7454 copia copia
Buongiorno ragazze!
Pubblico con estremo ritardo questa recensionde dell’ultima palette nata in casa Urban Decay, curata dalla bellissima e bravissima Gwen Stefani. E’ una palette che, appena uscita, ha un po’ spaccato a metà le opinioni delle appassionate di make up, in molte l’hanno considerata una palette noiosa, con troppi nude, e poi c’è chi come se ne è innamorata da subito! Io, in realtà, la vedo come una palette piuttosto versatile, ma procediamo con ordine 😉

Dal sito di Urban Decay: “È la collaborazione beauty che tutti aspettavate! Abbiamo unito le forze con Gwen per creare una collezione esclusiva dei suoi iconici eyeshadow preferiti. Dalle 15 irresistibili nuance al pack ultra lusso il risultato è 100% Gwen. Per realizzare la Palette abbiamo passato innumerevoli ore a casa di Gwen parlando di makeup, provando colori e lavorando assieme ad ogni dettaglio da vere Beauty Junkies. Abbiamo creato gli ombretti pensando a tutti i colori che Gwen avrebbe voluto utilizzare ma che non ha mai trovato. Il risultato? 15 nuance must-have dell’iconico Eyeshadow (12 inedite e 3 best-seller). Grazie al mix di tonalità neutre e vivaci questo è il kit perfetto che Gwen ha realizzato per voi: non vi resta che ricreare i suoi look iconici.”

Come sempre partiamo dal packagin, la palette si gioca tutta sui colori dell’oro e del bianco, ed è molto minimal, con dei cerchi, nella parte superiore, che lo stesso posizionamento degli ombretti all’interno (anche se sono di più). All’interno troviamo i 15 ombretti e uno specchio grande quanto tutta la palette. I dettagli che fanno di sicuro pensare subito a Gwem sono i nomi delle nuance, ovviamente scelti personalmente da lei sulla scia di alcune delle sue canzoni o su delle sue caratteristiche, e una piccola scritta nella parte destra dello specchio “magic’s in the makeup” proprio come una canzone dei No Doubt. La palette è molto solida, anche se la chiusura è magnetica, ed io preferisco sempre quelle ad incastro per sicurezza. E’ più piccola di quel che sembra, ma la cosa non mi dispiace per nulla, perché ciò la rende più pratica da portare con sè.

 

Diversamente da come ci ha abituato la UD, niente pennelli questa volta, ma troviamo all’interno alcuni campioni di quattro dei nuovi rossetti sempre in collaborazione con Gwen Stefani che sono usciti da pochissimo, insieme ad una palette di blush, delle matite labbra ed un prodotto per le sopracciglia.

IMG_7475 copia

La Urban Decay ha dichiarato che ogni ombretto all’interno della Palette è caratterizzato dal Pigment Infusion System, un mix di ingredienti brevettato in grado di conferire ad ogni nuance un texture altamente pigmentata, sfumabile e duratura. Ed è assolutamente vero, gli ombretti hanno tutti una buona scrivenza e non sono polverosi, come invece avevo amaramente riscontrato nella Vice3.
Come dicevo, si tratta per lo più di nuance nude, ma non mancano assolutamente dei colori più particolari, specialmente nell’ultima fila, e Gwen non si è dimenticata di iserire il nero, che ritengo un colore fondamentale da avere in un palette versatile. Inoltre, c’è una buona alternanza di finish, diversi opachi e colori sia perlati che satinati. L’unica pecca, a mio avviso, è che i tre colori opachi della terza fila sono piuttosto simili tra loro, soprattutto Anaheim e Zone, avrei preferito un marroncino opaco di qualche tono più scuro.

Nello specifico le 15 nuance sono:
Blonde, un delicato beige con riflessi rosa;
Bathwater, un beige perlato super luminoso;
Skimp, rosa nude satinato,
Steady, rosa di media intensità con riflessi metalizzati),
Punk, un borgogna scuro matte;
Baby, rosa metalizzato dal sottotono freddo;
Anaheim, marrone taupe matte;
Stark, rosa nude matte;
Zone, marroncino matte;
Series, grigio scuro leggermente perlato;
Pop, rosa champagne con microglitter;
Harajuko, rosa bubblegum con microglitter;
Danger, blu intenso con microglitter;
1987, oro intenso e vivace molto luminoso;
Blackout, nero matte.

fila 1
fila 2
fila 3

Credo che questa palette rappresenti alla perfezione il modo di concepire il make up occhi di Gwen, infatti, seppur nella sua stravaganza, nel corso degli anni ha quasi sempre sfoggiato un occhio caratterizzato da toni neutri, con una bella linea di eyelier nero, mentre sulle labbra ha sempre preferito indossare colori accesi e, soprattutto, il rosso che le sta da incanto! 

Altre notizie tecniche: PAO di 24 mesi; sul sito di Urban Decay la si trova a 51 euro, da Sephora a 52,90 euro.

In conclusione posso dirvi che io la adoro, la trovo sfruttabile per realizzare diversi look, adatti a più situazioni. Perfetta per dei look da giorno, più veloci, ma anche per dei look più intensi, ma non banali. E’ stata la mia fedele alleata per tutte le festività.

Spero, per chi ha ancora dei dubbi su questa palette, che questa recensione vi sia stata utile!
Un bacio 🙂

Annunci

6 pensieri su “Review: Urban Decay – Gwen Stefani Eyeshadow Palette

    • L’oro e il blu sono abbastanza “veritieri”, il rosa invece è decisamente più spento, però è anche vero che questo lo rende più portabile, ho letto che molte persone erano spaventare da questo colore!
      Comunque, io sono molto chiara, quindi anche la prima fila su di me si vede, ma mi rendo conto che risulta una palette più adatta a pelli medio-chiare, un po’ come Gwen 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...