Review: Urban Decay – Gwen Stefani Eyeshadow Palette

IMG_7454 copia copia
Buongiorno ragazze!
Pubblico con estremo ritardo questa recensionde dell’ultima palette nata in casa Urban Decay, curata dalla bellissima e bravissima Gwen Stefani. E’ una palette che, appena uscita, ha un po’ spaccato a metà le opinioni delle appassionate di make up, in molte l’hanno considerata una palette noiosa, con troppi nude, e poi c’è chi come se ne è innamorata da subito! Io, in realtà, la vedo come una palette piuttosto versatile, ma procediamo con ordine 😉

Dal sito di Urban Decay: “È la collaborazione beauty che tutti aspettavate! Abbiamo unito le forze con Gwen per creare una collezione esclusiva dei suoi iconici eyeshadow preferiti. Dalle 15 irresistibili nuance al pack ultra lusso il risultato è 100% Gwen. Per realizzare la Palette abbiamo passato innumerevoli ore a casa di Gwen parlando di makeup, provando colori e lavorando assieme ad ogni dettaglio da vere Beauty Junkies. Abbiamo creato gli ombretti pensando a tutti i colori che Gwen avrebbe voluto utilizzare ma che non ha mai trovato. Il risultato? 15 nuance must-have dell’iconico Eyeshadow (12 inedite e 3 best-seller). Grazie al mix di tonalità neutre e vivaci questo è il kit perfetto che Gwen ha realizzato per voi: non vi resta che ricreare i suoi look iconici.”

Come sempre partiamo dal packagin, la palette si gioca tutta sui colori dell’oro e del bianco, ed è molto minimal, con dei cerchi, nella parte superiore, che lo stesso posizionamento degli ombretti all’interno (anche se sono di più). All’interno troviamo i 15 ombretti e uno specchio grande quanto tutta la palette. I dettagli che fanno di sicuro pensare subito a Gwem sono i nomi delle nuance, ovviamente scelti personalmente da lei sulla scia di alcune delle sue canzoni o su delle sue caratteristiche, e una piccola scritta nella parte destra dello specchio “magic’s in the makeup” proprio come una canzone dei No Doubt. La palette è molto solida, anche se la chiusura è magnetica, ed io preferisco sempre quelle ad incastro per sicurezza. E’ più piccola di quel che sembra, ma la cosa non mi dispiace per nulla, perché ciò la rende più pratica da portare con sè.

 

Diversamente da come ci ha abituato la UD, niente pennelli questa volta, ma troviamo all’interno alcuni campioni di quattro dei nuovi rossetti sempre in collaborazione con Gwen Stefani che sono usciti da pochissimo, insieme ad una palette di blush, delle matite labbra ed un prodotto per le sopracciglia.

IMG_7475 copia

La Urban Decay ha dichiarato che ogni ombretto all’interno della Palette è caratterizzato dal Pigment Infusion System, un mix di ingredienti brevettato in grado di conferire ad ogni nuance un texture altamente pigmentata, sfumabile e duratura. Ed è assolutamente vero, gli ombretti hanno tutti una buona scrivenza e non sono polverosi, come invece avevo amaramente riscontrato nella Vice3.
Come dicevo, si tratta per lo più di nuance nude, ma non mancano assolutamente dei colori più particolari, specialmente nell’ultima fila, e Gwen non si è dimenticata di iserire il nero, che ritengo un colore fondamentale da avere in un palette versatile. Inoltre, c’è una buona alternanza di finish, diversi opachi e colori sia perlati che satinati. L’unica pecca, a mio avviso, è che i tre colori opachi della terza fila sono piuttosto simili tra loro, soprattutto Anaheim e Zone, avrei preferito un marroncino opaco di qualche tono più scuro.

Nello specifico le 15 nuance sono:
Blonde, un delicato beige con riflessi rosa;
Bathwater, un beige perlato super luminoso;
Skimp, rosa nude satinato,
Steady, rosa di media intensità con riflessi metalizzati),
Punk, un borgogna scuro matte;
Baby, rosa metalizzato dal sottotono freddo;
Anaheim, marrone taupe matte;
Stark, rosa nude matte;
Zone, marroncino matte;
Series, grigio scuro leggermente perlato;
Pop, rosa champagne con microglitter;
Harajuko, rosa bubblegum con microglitter;
Danger, blu intenso con microglitter;
1987, oro intenso e vivace molto luminoso;
Blackout, nero matte.

fila 1
fila 2
fila 3

Credo che questa palette rappresenti alla perfezione il modo di concepire il make up occhi di Gwen, infatti, seppur nella sua stravaganza, nel corso degli anni ha quasi sempre sfoggiato un occhio caratterizzato da toni neutri, con una bella linea di eyelier nero, mentre sulle labbra ha sempre preferito indossare colori accesi e, soprattutto, il rosso che le sta da incanto! 

Altre notizie tecniche: PAO di 24 mesi; sul sito di Urban Decay la si trova a 51 euro, da Sephora a 52,90 euro.

In conclusione posso dirvi che io la adoro, la trovo sfruttabile per realizzare diversi look, adatti a più situazioni. Perfetta per dei look da giorno, più veloci, ma anche per dei look più intensi, ma non banali. E’ stata la mia fedele alleata per tutte le festività.

Spero, per chi ha ancora dei dubbi su questa palette, che questa recensione vi sia stata utile!
Un bacio 🙂

Annunci

Make Up Look: Carnevale, Pop Art

Schermata 2016-02-04 alle 18.09.15
Buongiorno ragazze e buon carnevale 🙂
Come avevo già scritto in pagina ecco un Make Up Look che ho realizzato per Carnevale! Si tratta di un make up molto gettonato ultimamente e che, in realtà, non è neanche troppo difficile da realizzare, potete sicuramente fare anche a meno del bianco sostituendolo magari con qualche ombretto colorato in crema, e vi può essere d’aiuto, per essere più precisi, tracciare i piccoli cerchi con un cotton fioc 😉


Prodotti Utilizzati:

Viso:
Estée Lauder – Double Wear, 1N1 Ivory Nude
Catrice – Liquid Camouflage High Coverage Concealer, N. 010 Porcelain
Laura Mercier – Loose Setting Powder
Eccence – All About Matt! Compact Powder
Kryolan – Supracolor Bianco
Neve Cosmetics – Intensissimi, Brivido (per colorare la lacrima)

Sopracciglia:
Mac – Fluidline Blacktrack
Catrice – Allround Concealer

Occhi:
Mac – Fluidline Blacktrack
Kryolan – Supracolor Bianco

Labbra:
Essence – Long Lasting Eye Pencil, N. 01 Black Fever
Pupa – I’M Matt Lip Fluid, N. 073
Kryolan – Supracolor Bianco

Domani avrò la festa di Carnevale degli scout e spero che riuscirò a realizzare un secondo Make Up Look per l’occasione, per poi mostrarvelo, ovviamente. Ho in mente di fare qualcosa di carino ma anche super veloce, utilizzando pochissimi prodotti, dato che ho tutti i miei trucchi già in valigia!
E voi da cosa vi siete vestite/truccate per questo carnevale? Se vi va, postate le vostre foto nei commenti 🙂
Un bacio

Review: Essence, Nuovi Prodotti In Linea Permanente

copertina

Buonasera ragazze, com’è andata la settimana? 🙂
Oggi eccomi con una recensione che qualcuna di voi aspettava da un po’ 😉 Si tratta dei nuovi prodotti di Essence che hanno ampliato la linea permanente. Come saprete, le nuove uscite sono davvero tante, vanno dai prodotti per le unghie a quelli per la base, dai prodotti occhi dei più svariati alle nuove proposte labbra. Io, questa volta, mi sono proprio limitata ed ho acquistato le cose che mi incuriosivano di più. Iniziamo subito 😉

Pure Nude Fondotinta Viso, 10 pure beige
Ho provato questo fondotinta solo una volta e poi l’ho dato a mia sorella, perché per me la colorazione, nonostante sia la più chiara, risulta di mezzo tono più scuro rispetto al mio incarnato, quindi riporterò le sue impressioni 🙂
Premetto che mia sorella ha una pelle misto/grassa e ha sempre preferito dei fondotinta almeno dalla media coprenza, io la spingo da tempo ad utilizzare, almeno per la scuola, qualcosa di più leggero e le ho passato diversi fondi e BB Cream. Di questo, finalmente, penso si sia proprio innamorata. Partiamo dal pack che è sicuramente uno dei migliori realizzati per un fondotinta dalla Essence, non tanto pe la bellezza, ma per la praticità, perché è dotato della pompetta, che eroga la giusta quantità prodotto. La consistenza è super liquida ed ha davvero un odore forte (per lei è piacevole, per me no), si stende facilemente, senza creare macchie, ed è un prodotto che si asciuga rapidamente senza risultare appiccicoso sul viso e, altra nota super positiva, non si sente per niente sul viso. La coprenza è media, le imperfezioni molto evidenti non le va a coprire, ma ha una forte azione uniformante, cosa che mia sorella apprezza tantissimo. L’unica nota negativa che ha riscontrato è la sua pessima durata, nonostante lo fissi sempre con una cipria, quando torna da scuola si è quasi dissolto, anche se lo fa in modo uniforme e senza portare lucidità.

12179849_10206393259742875_1272459496_n copia

Camouflage Cream Concealer, 10 Natural Beige
Questo concealer è identito nel pack a quello precedente, ma è cambiata la formulazione e la scelta dei colori (è possibile trovarlo in due tonalità). Il Camouflage Cream Concealer ha due diverse tonalità, una più chiara tendente al color carne, ed una un po’ scura e leggermente aranciata. La prima cialda, visto la colorazione, è più adatta per illuminare alcune zone del viso o per coprire delle piccole imperfezioni, anche se la consistenza è un po’ troppo cremosa, quindi consiglio di fissarlo per bene e di utilizzarlo su imperfezioni piuttosto secche o su delle macchie. La seconda, invece, è più adatta a coprire le occhiaie, sia per via della consistenza che per la colorazione, ha una coprenza media, io però non amo la cremosità del prodotto perchè non va bene per il mio tipo di contorno occhi, ma credo che si possa rilevare un prodotto piuttosto valido per chi invece ha bisogno di un correttore di questa tipologia.

12179101_10206393259342865_1365155334_n copia

Matt Touch Blush, 20 Berry Me Up!
Anche di questo blush sono uscite due colorazioni ed io ho scelto la più scura. Si tratta di un color rosa antico, tendente al berry, davvero adatto all’autunno-inverno. Come suggerisce il nome è un blush completamente opaco, per niente polveroso, dalla pigmentazione media, ma facilmente stratificabile, anche la durata è media, dopo metà giornata tende un po’ a svanire.  Ma tirando le somme, ho sicuramente trovato valido questo prodotto, come gli altri blush già in linea permanente di Essence,  il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimo.

12188554_10206393259142860_1352429911_n copia

Multi-Action Mascara
Anche se i mascara sono uno dei punti forti del brand io non ne ho mai provati tantissimi ed il mio preferito resta l’ I Love Extreme, dal pack rosa. Questo, però, mi ha incuriosito per via della sua descrizione, in quanto promette di donare alle ciglia un volume extra ma, allo stesso tempo, di separle e allungarle visibilmente, cose che io ricerco sempre in un mascara. Lo scovolino è in silicone, ed ha una misura media, conica, la formulazione è abbastanza liquida e non crea grumi. Di sicuro quello che promette fa, ma non in maniera “wow”, ovvero le ciglia risultano effettivamamente allungate, volumizzate e ben separate ma, probabilmente visto che svolge tre funzioni in uno, nessuna è effettivamente degna di nota. Non fraintendemi, il mascara mi è piaciuto abbastanza e continuo ad utilizzarlo con piacere, ma suggerisco di applicarlo magari la mattina e quando si desidera un effetto più soft. Ultima nota è che per via della formulazione, si possono fare svariate passate e, una volta asciutto, le ciglia non risultano rigide.

12180104_10206393260662898_2134496889_n copia

Rossetto Labbra Effetto Brillante, 13 Like A Princess
In controtendenza, rispetto al tanto apprezzzato effetto matte sulle labbra, l’Essence ha lanciato due prodotti dal finish lucido.
Di questa prima tipogia sono uscite ben 13 colorazioni ed io ho scelto la più scura, la scelta colore è molto ampia si parte dai nude ai colori più decisi, come quello che ho scelto io, e tre delle colorazioni presentano all’interno delle perlescenze.
La forumulazione è estremamente morbida e l’effetto sulle labbra è decisamente brillante, di conseguenza la pigmentazione di questo tipo di prodotto non è per niente elevata nelle colorazioni più chiare, si fa media in quelle più forti, infatti io ho scelto la colorazione più scura proprio per avere una coprenza leggeremente più alta. Io apprezzo questo genere di prodotti perché li trovo sempre comodi, si applicano con facilità, non seccano le labbra e possono essere riapplicati anche senza uno specchio. Però, anche in questo caso, l’effetto “wow” non c’è! Non è un rossetto dalle grosse pretese, ma lo consiglio a chi vuole un prodotto labbra da usare giornalmente, solo per dare un tocco di colore.

12182138_10206393258982856_1416677274_n copia

Rossetto Labbra Liquido, 06 Make A Statement
Di questo rossetto liquido sono uscite, invece, sei colorazioni ed io, anche in questo caso, ho scelto la più scura. Partiamo dal pack, in questo caso degno di nota, che ricorda un po’ quello dei Dior Addict Fluid Stick, raffigura in trasparenza un rossetto, ma poi il tappo si ruota e l’applicatore è proprio quello di un gloss. In realtà credo che l’ispirazione al rossetto di Dior non riguardi solo il packaging, ma anche l’idea in sè del protto, infatti si tratta di una nuova formula che punta ad avere una coprenza ed una durata tipica di un rossetto, ma dal finish e la brillantezza che otteniamo da un gloss. Effettivamente la cosa che ho apprezzato tanto da questo prodotto è la sua elevata pigmentazione, già dalle prima passata il colore è pieno ed uniforme, non mi dispiace neanche il finish decisamente lucido (vi ricordo che tra le nuove tendenze c’è proprio l’effetto specchio sulle labbra). Certo, però, non possiamo parlare di lunghissima durata, soprattutto l’effetto lucido va pian piano svanendo dopo poche ore, lasciando sulle labbra un velo di colore. Ultima nota è che avrei decisamente preferito tredici colazioni di questo prodotto e magari meno del Rossetto Labbra Effetto Brillante, speriamo che la gamma colori sia pian piano ampliata!

12182194_10206393258422842_1025015405_n copia

Voi avete gia acquistato qualcuno di questi prodotti o desiderate provarne uno?
Fatemi sapere! 😉
Un bacio

Haul Kiko: Rebel Romantic & Midnight Siren

Kiko copia

Buonasera ragazze!
Come già vi avevo annunciato sulla mia pagina FB (se vi va di seguirmi anche lì, vi lascio il link QUI) ecco l’articolo sul mio haul Kiko delle ultime due limited edition uscite: la Rebel Romantic, ormai in store da fine luglio, e la Midnight Siren, arrivata nei negozi il primo settembre. Mi sono presa, come al solito, qualche giorno per testare tutti i prodotti, così oltre a mostrarvi le mie scelte con gli swatch, vi darò anche le mie opinioni 😉
Della prima ho preso molti più prodotti, della seconda un po’ meno, ma c’è anche da dire che non si tratta di una vera e propria collezione completa. Sicuramente della Rebel Romantic prenderò altre cose quando le metteranno in saldo, prima di tutto i rossetti, con le matite labbra abbinate, un altro blush e probabilmente qualche altro ombretto cremoso ed eyeliner.

Rebel Romantic

Rebel Romantic copia

Eyes Potion Perfecting Eye Serum
Dal sito Kiko.it: “Siero contorno occhi perfezionatore effetto sculpting illuminante. Speciali microsfere illuminanti rendono il contorno occhi radioso e perfetto. La formula è stata arricchita con un complesso di attivi che aiutano a mimetizzare borse, occhiaie e segni del tempo. La texture è morbida, fresca e a rapido assorbimento. L’applicazione è confortevole e l’effetto illuminante subito visibile.
Prezzo: 10,90 euro”
Cosa ne penso io: Uso questo siero, ormai giornalmente, la mattina prima di truccarmi. Mi piace perché effettivamente si asciuga rapidamente e dà anche una discreta idratazione, oltre al fatto che dà una piacevolevole sensazione di freschezza. Però sinceramente le mie occhiaie da panda non le minimizza. Devo, però, riconoscere l’effetto illuminante, quindi per chi non ha un grosso problema di occhiaie scure, può rivelarsi un valido prodotto per dare un’aria più sveglia e fresca, prima di procedere con il make up.

IMG_9068 copia

Rebel Bouncy Blush
Dal sito Kiko.it: “Fard dalla nuova sensorialità effetto mat satinato. La speciale texture unisce l’impalpabilità di una polvere con l’estrema morbidezza di una nuova consistenza, elastica e altamente sfumabile. Il tocco, inaspettatamente vellutato ed elastico, garantisce uniformità e un effetto naturalmente mat. I pigmenti nella formula permettono di ottenere una buona coprenza e risultati professionali in fase di applicazione.
Prezzo: 9,90 euro”
Cosa ne penso io: Questi blush sono stati considerati uno dei punti forti di questa collezione ed io non posso che confermare. Il pack è la prima cosa che colpisce, perché è davvero grazioso, ma anche molto comodo e pratico, visto le piccole dimensioni. La particolarità, però, risiede nella texture, al tatto è un blush quasi gommoso, ma l’effetto una volta steso è proprio come una polvere. Non crea macchia, è facilemente sfumabile e modulabile. L’unica pecca che ho riscontrato è che il colore non resta abbastanza intenso per diverse ore, ma probabilmente è anche per via del colore piuttosto chiaro. Io, infatti, ho scelto lo 01 Velvety Peach, un color carne leggermente pescato, che dona un’effetto estremamente naturale. Ovviamente non è consigliabile per le pelli medio-scure perché non si vedrebbe. Io lo stendo con un pennello duo fibbre, ma è possibile anche applicarlo con facilità con le dita.

blush copia blush 1 copia

Metallic Shine Eyeshadow
Dal sito Kiko.it: “Ombretto in polvere cremosa dall’effetto metallico. La texture, compatta e plastica, ha un rilascio colore immediato, scorre con leggerezza e aderisce perfettamente alle palpebre. Le cere e gli oli nella composizione consentono di enfatizzare le perle e i pigmenti contenuti e garantiscono un risultato long lasting. Il tocco è delicato, piacevolmente setoso. Il finish metallico dalle tinte piene e luminose offre un accento di stile allo sguardo.
Prezzo: 6,90 euro”
Cosa ne penso io:
Questo ombretto l’ho utilizzato sia come base, ma anche sopra ad un make up occhi già completo per aumentarne la luminosità e creare un effetto metallico. Ho scelto di acquistare lo 06 Dynamic Taupe, che vira un po’ più all’argento, piuttosto che al color taupe, come dice il nome, per utilizzarlo insieme alla Naked Smoky. Devo dire che la seconda modalità di utilizzo è quella che ho preferito. Il colore non è così pieno come da descrizione, quindi va bene anche come ombretto da giorno se si vuole solo dare un tocco di colore e di luminosità, io non l’ho mai utilizzato da solo esclusivamente per il colore che non amo se non l’ho accosto ad altri ombretti, ma sicuramente ci sono altre colorazioni (come quella rosata) che si prestano molto a questo tipo di utillizzo.

ombretto mousse copia

Colour Definition Eyeliner And Kajal
Dal sito Kiko.it: “Matita occhi per l’applicazione all’interno e all’esterno degli occhi. La texture, morbida e scorrevole, regala un tratto intenso dal finish mat. Il rilascio colore è immediato e rimane impeccabile a lungo.
L’intensità del colore esalta la profondità dello sguardo. L’applicazione è facile, veloce e precisa. Grazie al comodo temperino sul fondo della matita, Colour Definition Eyeliner and Kajal è sempre pronta all’uso.
Prezzo: 5,90 euro”
Cosa ne penso io:
Queste matite erano in regalo raggiunta un tot. di spesa, io ho scelto la N°02 Cuddly Marsala, che è un bel marrone leggermente tendente al prugna, e la N°05 Splendid Emerald, un verde ottanio. Quest’ultima l’ho utilizzata nella rima inferirore interna ed esterna dove poi l’ho fissata con un ombretto e devo dire che è abbastanza scrivente e risulta di un bel colore intenso, all’interno dell’occhio mi dura poco, ma sinceramente questo è un problema che riscontro con tantissimissime matite. Quella marrone, invece, all’interno dell’occhio non mi scrive quasi per nulla. Ed ho provato ad utilizzarla come eyeliner, il problema però è nella stesura, essendo una matita non troppo dura, ho cercato di sfumare e fare una seconda passata, realizzando anche la codina, con un pennello ma a quel punto la riga si è fatta quasi a macchie ed il prodotto si è sgretolato. Riproverò e vi farò sapere, spero sia stata solo una piccola svista, anche perchè il colore è davvero bello.

matite occhi copia matite occhi 1 copia

Liquid Intense Eyeliner
Dal sito Kiko.it:
Eyeliner colore pieno e finish brillante. La texture scorre sulla palpebra con leggerezza, regalando una riga modulabile, da sottile e precisa a più spessa e intensa. Le microperle nella formula esaltano la luminosità del colore.
Il tratto rimane inalterato, senza sbavare. In applicazione, il rilascio colore è immediato. La stesura è resa ancora più facile e veloce dal pennello di precisione.
Prezzo: 6,90 euro”
Cosa ne penso io: Gli eyeliner nelle collezioni limitate di Kiko, sono gli unici che mi piacciono, quelli che sono in permanente non mi hanno mai entusismato. Tra i colori usciti ho preso lo 02 Purple, un color melanzana scuro, che purtroppo non rende moltissimo una volta apllicato, virando un po’ più al marroncino. In ogni caso, mi sono trovata bene, perché l’applicatore è rigido e piuttusto preciso, quindi si stende con facilità, avevo qualche paura sulla durata, invece devo dire che è rimasto lì dov’era senza sbavare tutto il giorno.

Eyeliner copia eyeliner 1 copia

Intensely Lavish Lipstick
Dal sito Kiko.it: “Rossetto cremoso, colore intenso e luminoso. La formula contiene l’estratto di orchidea, corn oil e gotu kola.
A contatto con l’epidermide, la texture si trasforma in uno strato liquido che veste le labbra di un colore intenso e ultra brillante. La delicata sensorialità esalta l’esperienza dell’applicazione e la successiva sensazione di comfort.
Prezzo: 6,90 euro”
Cosa ne penso io:
Tra tutti i prodotti che ho acquistato questo è il mio preferito, insieme alla matita labbra abbinata. Ho scelto un colore, il N°01 Lusty Peony, decisamente nelle mie corde. Un color carne, abbastanza intenso, caldo. E’ un rossetto cremoso, dal colore pieno sin dalla prima passata e super confortevole sulle labbra. Quindi perfetto per me! Su di me dura parecchio, anche mangiando e bevendo.

rossetto copia rossetto 1 copia

Intensely Lavish Lip Pencil
Dal sito Kiko.it:
Matita labbra a lunga tenuta dal colore pieno per valorizzare il contorno labbra con una linea precisa.
In applicazione, la texture è scrivente, scorrevole e si stende con facilità per un’aderenza istantanea del colore. La sua composizione, no-transfer e a lunga durata, migliora la tenuta del rossetto.
Prezzo: 4,90 euro”
Cosa ne penso io:
La matita che ho preso è abbinata al rossetto, si chiama infatti allo stesso modo: 01 Lusty Peony. Non sono una grande fan delle matite labbra e di conseguenza non ci capisco gran che, tendo ad utilizzarle a volte più che altro per delineare bene il contorno, ma non troppo come base per far durare di più il rossetto, perché quello implica che le matite siano abbastanza secche. Questa mi ha stupito, perché risulta davvero burrosa, scorre facilmente ed è super pigmetata, non risulta secca e di conseguenza l’ho trovata molto confortevole anche come base per il rossetto.

matita labbra copia matita labbra 1 copia

 

Midnight Siren

Midnight Siren copia

Matte Muse Lipstick
Dal sito Kiko.it: “R
ossetto fluido dal finish matte luminoso no-transfer. Cremosa all’applicazione, la texture si trasforma sulle labbra in un velo leggero e vellutato. L’estrema sensorialità esalta l’esperienza dell’applicazione e la successiva sensazione di comfort. In applicazione, il rilascio colore è puro e immediato per un risultato intenso e ultra levigato a lungo.
L’esclusivo applicatore scivola con precisione: la punta serve a delineare i contorni delle labbra, la parte centrale è perfetta per colorarne il centro in modo pieno e omogeneo.
Prezzo: 6,90 euro”
Cosa ne penso io: Ho preso questo prodotto con un po’ di incertezza perché sapete bene che le tinte labbra e tutto quello che ci va vicino ho un rapporto di amore odio. Anche con questo, purtoppo, è stato così. Mi è piaciuto tantissimo il colore che ho scelto, lo 05 Haughty Mauve, amo il pack, che si confonde facilemente con uno smalto ed anche con l’applicatore devo dire di essermi trovata decisamente bene. Il prodotto si stende con facilità, il colore è davvero pieno ed intenso anche solo alla prima passata e la prima mezz’ora risulta leggermente satinato, poi man mano che si asciuga diventa sempre più opaco. Inizialmente non si sente sulle labbra, ma ovviamente le mie hanno iniziato a soffrire già dopo un paio di ore e quando ne erano passate quasi quattro, come al solito, il prodotto all’interno del labbro inferiore era andato via e stava iniziando a sgretolarsi.

Tinta copia tinta 1 copia

Moon Shadow Water Infused Eyeshadow
Dal sito Kiko.it:
Ombretto in stick brillante che regala un’immediata sensazione di freschezza grazie alla formula con alta percentuale di acqua. La texture, vellutata e leggera, regala splendide tonalità di colore luminoso per un risultato a lunga tenuta. La composizione aderisce perfettamente alle palpebre e permette di ottenere un finish sfumabile subito dopo la stesura. L’applicazione è semplice e confortevole grazie allo stick dalla punta obliqua e alla texture ultra scorrevole.
Prezzo: 7,90 euro”
Cosa ne penso io:
Questo è sicuramente il prodotto che ho inquadrato meno, l’ho utilizzato solo un paio di volte e non mi ha entusismato molto. Ho acquistato il colore N° 01 Glamour Gold, un oro chiaro freddo. Si applica facilemente dallo stick, ma
se si prova a lavorarlo con il dito, il prodotto si trascina in un modo non uniforme, creando quasi delle macchie. In ogni caso, è proprio l’effetto a non convincermi, forse per l’eccessiva presenzza di glitter. Consiglio di applicarne soltanto un velo, ma probabilmente io non lo sfutterò mai su tuttla la palpebra mobile ma unicamente come punto luce nell’angolo interno dell’occhio.

ombretto stick copia ombretto stick 1 copia

Silk Pearl Illuminating Bronzer
Dal sito Kiko.it:
“Terra illuminante per un incarnato radioso e un effetto soft focus naturale e luminoso. Unisce tre tonalità in un unico prodotto, da usare singolarmente o da miscelare insieme. Perfeziona come un beauty balm ma ha la facilità di applicazione e il comfort di una polvere. La texture cremosa si sfuma con facilità e regala un finish sottile e satinato a lunga tenuta. La tecnologia “polvere liquida” enfatizza la purezza delle tonalità, facendo aderire il prodotto al viso come se fosse una formula liquida. In applicazione, il colore dona un aspetto naturalmente abbronzato. Il tocco è setoso, piacevolmente vellutato.
Prezzo: 14,90 euro”
Cosa ne penso io: Non vi mentirò, inizialmente ho preso questo prodotto esclusivamente per il pack. Di certo non è pratico e portatile, ma già lo vedevo stra bene in bella vista nella mia postazione. Sono stata contenta poi di apprezzare sul serio anche il prodotto in sè. Ovviamente ho scelto la colorazione più chiara, la 01 Radiating Honey, perfetta per pelli medio-chiare. Per l’applicazione della terra io miscelo entrambe le colorazioni e poi uso l’illuminante da solo. La terra è di un bel color caldo, ma non troppo aranciato (di certo, comunque, non è adatta per il contouring), scalda l’incarnato in modo naturale e dona un bellissimo effetto luminoso. L’illuminante, invece, vira più al rosa, sulla cialda si vedono dei micro glitter, ma una volta steso non si notano per nulla, lasciando solo un bellissimo effetto luminoso, più adatto per la sera, piuttosto che per il giorno. Quello che io non riesco bene a gestire, però, è la polverosità del prodotto, nonostante nella descrizione si parli di una texture quasi cremosa, in realtà appena poggio il pennello mi ritrovo con una miriade di polvere svolazzante e questo è davvero un peccato, visto il bell’effetto finale del prodotto.

Terra copia Terra 1 copia

 

Voi avete acquistato qualcosa di queste due collezioni? Come vi siete trovate?
Fatemi sapere con un commento!
Un bacio 🙂

Shopping Makeupposo A Londra, Guida Ai Negozi

IMG_8925

Buonasera ragazze!
Scusate per la mia lunga assenza. Ho deciso di allentare un po’ la presa ad agosto, anche se alcuni post erano quasi pronti, e di godermi a pieno i giorni veri e propri di vacanza e soprattutto il viaggio a Londra. Dopo pochissimi giorni dal mio ritorno, poi, ho ripreso a lavorare con orari un po’ più pesanti e quindi il tempo per scrivere è mancato…
Oggi però mi sono ritagliata un po’ di ore da dedicare a questo articolo!
Come avrete intuito dal titolo si parlerà del mia settimana londinese, ma sempre dalla prospettiva del make up e del beauty, si intende 😉

Iniziamo con un piccola guida dei negozi di makeup e beauty londinesi, non sarà super dettagliata perché per cercare di frenarmi il più possibile con le spese ho evitato moooolti negozi, ma vi dirò comunque in linea generale cosa potrete trovare e dove. Mentre poi vi mostrerò rapidamente i prodotti che ho acquistato.

Il vero e proprio shopping makeupposo se si punta ai marchi high cost lo si può fare in diversi department stores che troviamo principalmente tutti su Oxford Street, si tratta di Debenhams, House of Fraser, John Lewis e Selfridges, ma non dimentichiamoci anche del famossisimo Harrods che invece si trova nel quartiere di South Kensington. Come avrete intuito si tratta di “centri commerciali” simil La Rinascente di Milano. Qui i marchi, appunto sono i più disparati, troviamo diversi Corner Mac (in uno di questi ne troviamo addirittura due) Bobbi Brown, Nars, Stila, Urban Decay, BareMinerals, Illamasqua, Laura Mercier, e chi più ne ha più ne metta. Io, siceremante, in molti di questi sono passata dritta, perché come sappiamo i prezzi sono abbastanza alti ed io non mi volevo lasciare tentare, anche se poi per una cosa l’ho fatto 😉

IMG_8926 copia(Corner Mac a Selfridge)

Troviamo poi alcuni negozi monomarca. Tra Oxford Street e Piccadilly, nei pressi di Beak Strett, possiamo trovare diversi negozietti tra cui quello Benefit, quello Illamasqua (bellissimo) e lo store Mac. Per le strade della città ho visto diversi negozi The Body Shop e su Oxford Street troviamo un negozio Lush.

IMG_8927 copia

Ma passiamo ora a i marchi low cost. I negozi sicuramente più diffisi e che potrete vedere ad ogni angolo della città sono i Boots, ma potrete trovare anche diversi Superdrug. Si tratta di enormi negozi che si occupano di prodotti per la “cura della persona”, per intenderci simili ai nostri Acqua&Sapone ma molto più grandi e più forniti. Nei Boots, inoltre, troviamo anche la farmacia, è per questo che durante i giorni feriali sono aperti fino a mezzanotte. In entrambi, comunque, possiamo trovare anche dei marchi più costosi, non ricordo con esattezza ogni singolo brand (potete consultare i lori siti) ma di sicuro nei Boots troviamo Too Faced e Benefit (in uno più grande c’era anche il Brow Bar) e marchi decisamente di alta profumeria come Chanel, Dior, Yves Saint Laurent, ecc. Ma ovviamente i marchi che attirano di più sono quelli economici e su cui mi sono fiondata. A parte quelli a cui siamo abituati anche nelle nostre profumerie come Maybelline, Revlon, Rimmel, L’Oreal, Maxfactor, in questi mega store possiamo trovare prodotti Bourjois, BarryM, N°7 (molto pubblicizzato lì a Londra), Soap&Glory, ciglia finte Eylure, le spazzole Tangle Teezer e i fantastici pennelli Real Tecniques. Da Superdrug troviamo anche MUA, Make Up Revolution e Sleek. Ripeto che questi sono solo i marchi che ricordo, ma ce ne sono moltissimi altri. La cosa conveniente di questi drugstore è che per molti brand troverete diverse offerte, è soprattutto diffusa quella del 3×2 (prendi 3 prodotti dello stesso brand ed il meno costoso non lo paghi), i prezzi dei marchi low cost che troviamo anche nelle nostre profumerie sono comunque leggermente più bassi rispetto a quelli italiani ed, altra nota super positiva per me, troviamo anche colorazioni più chiare che in Italia non arrivano mai.

117     client_logo_superdrug

Ma passiamo a quello che ho comprato, come vi ho già accennato ho cercato di trattenermi il più possibile, anche perché a prescindere dal makeup, la vita londinese è molto cara. Ho comprato tutto da Boots, tranne una cosa, facendo diverse tappe, complice anche del fatto che uno store era vicinissimo al mio albergo.

IMG_6930 copia

Il primissimo acquisto è stato la Tanglee Teeze , sapevo già di doverla acquistare subito perché intenzionalmente avevo solo portato una mini spazzola da borsa. L’ho scelta un po’ di fretta senza interessarmi troppo delle differenze tra i modelli, interessandomi soprattutto al colore, che rispecchia palesemente i miei gusti. Mi sono trovata sin da subito bene, spazzola per bene e non tira i capelli, non noto una così minor perdita di capelli quando la uso, ma di sicuro non li spezza assolutamente in presenza di eventuali nodi, si pulisce facilmente e ed è super comoda da portare in giro.

Passiamo adesso ai fondotinta, la scelta è stata dura perché ne volevo portare a casa ben quattro! Il primo che ho preso, però, è il L’Oreal Infalible, uscito e spopolato in Italia un po’ di mesi fa, il problema per me è che naturalmente la mia colorazione nella nostra nazione non è mai arrivata, partono dalla 13, in Inghilterra dalla 10. Ho scelto la 11 Vanilla, dal sottotono leggermente rosato, che è perfetta per il mio incarnato. Sapevo che era un fondotinta perfetto per le mie esigenze quando ho qualche magagna da nascondere, infatti è abbastanza coprente, ma non è assolutamente pesante, si stende con facilità e non crea chiazze. Penso che lo userò molto nel periodo invernale. Il secondo fondotinta che ho preso è il Healthy Mix di Bourjois, avevo sentito molto parlare della versione Gel (che volevo anche prendere) ma sapevo bene che è più adatto alle pelli secche, così ho optato per questo. Anche questo copre molte ma il finish è diverso, decisamente luminoso, ha un profumo fruttato abbastanza forte che a me però piace molto, non so ancora stabilire la durata, ma di sicuro per controllare l’eccessiva lucidità in alcuni punti del mio viso dopo qualche ora, va prima tamponato con una buona cipria.

Ho cercato poi in più Boots (in alcuni era esaurita) la cipria di Soap&Glory Kick Ass, perché ricordavo che MrDanielMakeup ne aveva parlato benissimo in diversi suoi video, in cui sosteneva che questa cipria oltre ad opacizzare, aveva un’azione levigante sul viso. Si tratta di una cipria traslucida, che quindi risulta completamente trasparente sul viso, l’ho già utilizzata un paio di volte, effettivamente opacizza per bene, non evidenzia i pori, ma senza risultare polverosa, è quasi impercettibile sul viso, forse è davvero una delle miglior ciprie mai acquistata.

Passiamo ai pennelli Real Tecniques, anche di questi ne volevo decisamente di più, soprattutto della nuova linea , che però è molto più costosa rispetto alla linea base, anche se da Boots c’erano dei piccoli sconti. Dei pennelli classici ho preso lo Sculpting Brush, che corteggiavo gia da un po’, è un pennello studiato per un contouring ben definito e diverse volte l’ho già utilizzato per quello, ma ci ho applicato anche il blush con un discreto risultato e avevo sentito in qualche video che anche l’applicazione del fondotinta riesce piuttosto bene con questo pennello, ma devo ancora provare. Passando ai Bold Metals sono stata indecisa fino all’ultimo soprattutto tra il 300 e quello da cipria, i miei preferiti in assoluto da quando sono usciti, infine ho preso questo soprattutto per il colore (si, lo so, una scelta moooolto razionale xD), è un pennello da blush, ma credo che si presti bene anche per applicare l’illuminante, il problema è che non ho trovato ancora il coraggio di usarlo!

E per utlimo ho ceduto alla Naked Smoky di Urban Decay. Questa non rientrava assolutamente nelle spese previste, ma passeggiando per Oxford Strett ho notato (era impossibile non vederla) una enooooorme pubblicità all’entrata di Debenhams così sono entrata per vederla dal vivo e per swatchare un po’ i colori. Avevo previsto di aspettare fino all’uscita ufficiale di settembre, ma vedendomela davanti non ho saputo resistere, soprattutto perché ormai sapete della mia passione per le palette! Ultimamente mi ero più orientata verso ombretti dai colori caldi, complici anche i miei capelli rossi, ma essendo tornata castano chiaro e avendo adesso un tono decisamente più freddo, come il mio colore di pelle, credo che cambierò un po’ le mie abitudini (con le dovute eccezioni, si intende) e non possedevo palette dai toni che virano sul grigio, il colore freddo per eccellenza, quindi dopotutto mi è sembrato una acquisto piuttosto giusto.

 

Come sempre, spero che questo articolo vi sia utile in qualche modo, soprattutto per quanto riguarda la prima parte.
Fatemi sapere 😉
Vi prometto che tornerò con più costanza e che riprenderanno almeno i due post settimanali!
Un bacio e buon fine settimana 🙂

Prime Impressioni: Mulac, Eyeshadow & Tastylip

IMG_6875 copia copia

Buonasera ragazze!
Oggi si parla di alcuni prodotti Mulac. Come sicuramente saprete si tratta di un’azienda italianissima nata nel Maggio 2013 soprattutto grazie alle idee e alla super creatività di Cindy. L’azienda ci tenta spesso con nuove splendide uscite. E proprio nell’ultimo mese la Mulac ha lanciato sul mercato una nuova serie di ombretti mono, con annesse palette magnetiche, e una nuova linea composta da 12 rossetti, i Tastylip.
Io non ho saputo resistere e, dopo aver provato ed essermi innamorata dei prodotti per contouring e dei blush di Mulac, è scappato un nuovo ordine con quattro ombretti e due Tastylip.

ec208618-0310-4c14-ae05-a50ca4d2dec6
mulac-cosmetics-eyeshadow-1-1024x405

Mulac Eyeshadow & Palette
“Gli ombretti Mulac Cosmetics sono polveri altamente pigmentate, si applicano uniformemente e possiedono una sfumabilità ottimale. Sono creati per i professionisti e appassionati del settore e sono composti da un inci naturale, vegano e senza l’utilizzo di siliconi, petrolati, parabeni, pegs, ftalati, edta.”
Con questa nuova uscita la Mulac ha lanciato 15 ombretti. Si presentano in una cialda di metallo e sono disponibili in due diversi formati: Pro (da 3 gr), pensato per i professionisti del settore o da chi comunque ha bisogno di un maggior quantitativo di prodotto; ed Addicted (da 1,5 gr), pensato invece per le semplici appassionate di make up (un po’ come me). Sono stati presentati dividendoli, poi, in tre categorie. I Nudes, ovvero 6 ombretti caratterizzati da colori tenui e naturali, sono tutti opachi, tranne Lazy che è shimmer. I colorati, che appunto presentano nuance accese e vivaci, anche qui troviamo 5 ombretti opachi ed uno satinato. Ed infine, 3 ombretti Metals, dalla texture decisamente particolare, cremosa, perfetti per essere utilizzati da bagnati.
Le palette uscite, invece, sono due. La prima, la più grande, si chiama Macramè, ed è realizzata interamente in cartone con la parte superiore trasparente. E’ magnetica e si possono inserire davvero tantissimi ombretti e/o tantissime cialde per il contouring e, ancora, i blush. La One Shot, invece, è molto più piccola ed è identica al packaging delle terre, degli illuminanti e dei blush. E’ magnetica all’interno, ma la chiusura è a scatto. All’intero si possono inserire o due ciale Pro, o una Pro e due Addicted o quattro Addicted.

aaa
Gli ombretti che ho scelto io (in ordine, da sinistra a destra) sono Toast, un color caramello opaco, Royal, un color champagne rosato shimmer, Burn, un rame caldo shimmer e Lazy, un taupe shimmer. E li ho riposti in una palette One Shot.
Come avrete visto dagli swatch la pigmentazione degli ombretti è molto alta, i due ombretti Metals (Burn e Royal) perdono un po’ brillantini nella ciada e quindi bisogna stare attanti ai fallout una volta applicati, ma la resa è davvero bellisima, sembra di utilizzare degli ombretti in crema.

Tastylip-lipstick-MULAC-Cosmetics

Mulac Tastylip Lipstick
“Sono 12 rossetti “sfiziosi” per ogni tipologia di donna e ogni preferenza make-up può trovare la sua colorazione ideale all’interno della collezione. Le formulazioni a base di ingredienti naturali dei TASTYLIP permettono un uso quotidiano del prodotto e garantiscono elevate prestazioni e lunga tenuta. La componente inci dei nuovi TASTYLIP è, inoltre, vegan e dunque omette ogni tipo di ingrediente di origine animale.”
Già nella descrizione Mulac parla di 12 nuovi rossetti dalla colorazioni varie, per andare in contro a tutti i gusti. Nella collezione, infatti, si passa dai nude, a diversi rosa, dai più chiari fino ai fuchsia, agli aranciati, troviamo un rosso, fino ad arrivare a due colorazioni davvero eccentriche e particolari che sono Squit ed Eddi, rispettivamente un grigio ed un nero. Anche i finish sono diversi, tra i 12 rossetti troviamo un rossetto shimmer, dei rossetti opachi, cremosi, e alcuni dalla texture “pastello”.

Senza titolo-1

Io ho acquistato Golden Age e Vicky, anche se la scelta è stata davvero dura e prima o poi ne prederò sicuro degli altri.
Il primo è un colore davvero particolare, Cindy dice di essere partita da una tonalità nude ed aver accentuato il sottotono aranciato, creando un arancio mattone, la texture è “pastello”. Vicky, invece, è un fuchsia brillante, una colorazione che di sicuro non passa inosservata e la texture è cremosa. Entrambi i rossetti hanno una pigmentazione elevata e il colore è pieno già dopo la prima passata. A parte gli swatch, ho usato solo Vicky e devo dire che anche su delle labbra problematiche come le mie la durata è eccellente, solo dopo un po’ di ore si è creata la solita linea all’interno del labbro inferiore, ma devo dire che non era neanche troppo esagerata. Per Golden Age penso che avrò più problemi perché la texture è già piu dura.

Ed ecco anche gli swatch sulle labbra:
11787380_10205794852743074_1463041321_n  11125235_10205794852623071_1583469954_n

Spero che l’articolo vi sia stato utile!
Un bacio ragazze 😉

Haul & Prime Impressioni: Essence – Trend Edition Brit-Tea

IMG_6743 copia

Buonasera ragazze!
Oggi vi mostro qualche cosina che ho comprato poco più di una settimana fa, della collezione Brit-Tea di Essence.
So che in molte città era già presente lo stand di questa trend edition già da metà maggio ma da me, invece, è arrivata solo da poco e ho deciso anche di prendermi qualche giorno in più per provare i prodotti e per darvi le mie prime impressioni.

Intanto eccovi l’intera collezione, dominata dai colori pastello, in assoluto accordo con le principali tendenze di questo periodo.
essence_brit-tea_composing_final copia

Partiamo da quello che non ho preso e perché.
Ho tralasciato i quattro smalti perché, come ormai saprete, faccio il gel alle unghie. I due gloss perché presentavano troppi glitterini all’interno, cosa che non amo assolutamente. La palettina, prima di tutto perché quasi sicuramente avrei l’avrei sfruttata poco, ma soprattutto perché avevo già sentito e letto alcune recensioni non molto positive per via della poca scrivenza degli ombretti, sapete che poi nelle trend edition non ci sono i tester e quindi ho preferito evitare questa spesa, anche se piccola. Il pennello, anche questo per via delle recensioni non troppo positive e perché non amo i pennelli doppi. Ed, infine, il balsamo labbra, nonostante mi abbia tentato fino all’ultimo per via della sua confezione (lo trovate dentro un contenitore di cartone, chiuso come una busta regalo), ma ne possedevo già uno di una vecchia trend edition quasi identico e non mi ero trovata particolarmente bene.

Ma passiamo, invece, a quello che ho acquistato.

Base Viso Effetto Illuminante, N°01 Make Tea Not War
Descrizione dal loro sito:
la base viso illuminante regala un colorito naturale e radioso al tuo incarnato. Può essere applicata come primer prima del make-up o usata da sola per un effetto luminoso garantito.”
Le mie impressioni: Devo dire che non ero sicurissima di prenderla, perché avendo una pelle mista, che tende alla lucidità nella zona T, non sono una super fan di questo genere di prodotti. Però anche a me, alle volte, piace realizzare una base più luminosa quindi ho pensato che, visto il prezzo, poteva essere un buon prodotto per sperimentare un po’. Ho usato questa base solo un paio di volte e non mi sono fatta un’idea molto chiara, anche perché non ho notato una gran differenza dopo la sua applicazione, di sicuro proverò ancora, facendo anche più attenzione alla scelta del fondotinta da applicare sopra. Da sola, invece, non penso che la userò mai, perché comunque non ha neanche un minimo di pigmento, non va ad uniformare proprio nulla ma solo a dare un leggerissimo tocco di luminosità.

IMG_6726 copia IMG_6739 copia

Blush Viso, N°01 tea-riffic Garden Party
Descrizione dal loro sito: “i
tre colori del blush, crema, rosè e rosa, possono essere sfumati insieme per valorizzare le tue guance con la giusta nuance. Le rose rendono il blush un altro dei must-have della collezione per tutte le fashionistas.”
Le mie impressioni: visto la mia fissazione, il blush era la cosa che più desideravo, anche perché il packaging è davvero bellissimo. La resa, purtoppo, mi ha un po’ deluso ed è strano, visto che di solito la Essence produce dei bellissimi e validi blush. Questo’, invece, risulta abbastanza polveroso ma, cosa ancora più importante, poco pigmentato. Anche sul mio viso, bianco cadaverico, il colore non si nota quasi per nulla. Per lo swatch ho dovuto insistere molto sulle rose scure. Forse conviene utilizzarlo come illuminante, magari prendendo più prodotto dalle rosa bianche.

IMG_6729 copia IMG_6738 copia

Matita Occhi Illuminante Duo, N°01 Par-tea Highlight
Descrizione dal loro sito: “la matita occhi è maneggevole e pratica da utilizzare e unisce due meravigliosi colori come crema e albicocca. La matita offre due diverse opzioni di applicazione: utilizzata nell’angolo interno dell’occhio, enfatizza lo sguardo. Applicata invece sulle palpebre dona un incredibile effetto liftante.”
Le mie impressioni: questo è sicuramente il pezzo meglio riuscito (rispetto alle cose che ho acquistato) della collezione. Intanto perché lo trovo super pratico, ma anche perché il prodotto in sè è davvero valido. Da una parte troviamo un color bianco avorio, shimmer, che io uso nell’angolo interno dell’occhio per illuminare e, la cosa che mi ha stupito di più, è la sua estrema durata. Dall’altra un rosa color carne, perfetto per il mio sottotono, che principalmente uso per illuminare sotto l’arcata sopraccigliare, ma ho anche usato come base per gli ombretti in polvere su tutta la palpebra mobile. Quasi quasi, se lo trovo ancora nello stand ne compro un secondo!

Senza titolo-1 IMG_6733 copia

Lima Unghie, N°01 Make Tea Not War
Descrizione dal loro sito: “accorcia e dai forma alle tue unghie con la graziosa lima così da prepararle al meglio allo smalto. I motivi colorati con le tazze per il tè e la union jack rendono la lima ancora più bella.”
Le mie impressioni: inutile soffermarsi troopo sulla lima, l’ho presa solo perché l’ho trovata molto carina e perfetta, nelle dimensioni, da tenere in borsa per ogni ritocco veloce.

IMG_6730 copia

Orecchini, N°01 Blossoms Etc.
Descrizione dal loro sito: “gli accessori per un look ‘brit-tea’ perfetto sono i meravigliosi orecchini a forma di rosellina. Una confezione contiene un paio di orecchini in color rosè e un paio rosa intenso.”
Le mie impressioni: questi orecchi sono davvero deliziosi, bella la scelta dei colori prettamente primaverili (anche se, a differenza della loro descrizione online, io uno lo definirei un rosa intenso e l’altro un lilla) e perfetti per me che non amo gli orecchini troppo vistosi. Uno se l’ha già rubato mia sorella e lo tiene fisso nel secondo buco.

orecchini

Un bacio ragazze 😉